Dichiarazione dell’umano

Recondita armonia di bellezze diverse

Tempo di lettura stimato

30 min

Premessa

La dichiarazione dell’umano intende stimolare la scienza ad un sempre maggiore contatto con il mondo della vita superando il solo criterio convenzionale di stampo operazionistico, così come definito da Bridgman. 

Allo stesso modo vuole esortare la visione teologico dogmatica di tutte le religioni ad aprirsi ad un confronto più reale e profondo in questa epoca di grandissima trasformazione economica, sociale e antropologica. 

Affonda le sue radici nella cultura dei classici e prende vigore dal modello fenomenologico espresso nel Die Krisis di Husserl, con l’ambizione di riportare l’umano, e la sua identità autentica, al centro del dibattito pubblico.

La dichiarazione dell’umano non è tesa a diventare pensiero dominante. Intende, al contrario, costituire un seme di consapevolezza da sviluppare ulteriormente in modo collettivo e collaborativo. 

Dichiarazione

Consapevole dell’importanza e della solennità dell’atto che compio, e dell’impegno che assumo, dichiaro:

1. Di agire sempre nella consapevolezza che l’essere umano è protagonista responsabile della propria esistenza individuale e vive nell’unità di principio e di fine con gli altri e con il sistema eco-biologico del Pianeta Terra e del cosmo;

2. Di esercitare sempre il rispetto di me stesso e quindi degli altri;

3. Di perseguire sempre il mio bene attraverso l’utile degli altri;

4. Di non attribuire a regole, protocolli o algoritmi dei poteri risolutivi ai problemi dell’individuo. È solo con una crescente consapevolezza derivante da un percorso evolutivo personale che l’essere umano può evolvere in armonia con gli altri;

5. Di non spostare sul piano etico le mie naturalmente assolute tensioni interiori, ovvero di non partecipare mai alla costruzione di un sistema etico assoluto o assolutista;

6. Di rispettare le regole condivise senza mai smettere di cercare soluzioni per migliorarle;

7. Di praticare costantemente il dubbio sulle mie convinzioni per evolvere la mia percezione della realtà fino a ripristinare l’integrità della mia coscienza;

8. Di cercarmi sempre nell’altro.

9. Di essere consapevole di poter seguire tutti i precetti sovraesposti solo nella misura in cui li avrò davvero compresi e trascesi.

Firma la Dichiarazione

Fai grande questo progetto per affrontare insieme le sfide del futuro

Menu